Un incontro importante

L’incontro UniSanPaolo – Life development Foundation & Organization – Gioventù dell’ONU

 

Una Fondazione che si occupa di far evolvere il mondo, con volontari che aiutano senza clamori e senza chiedere, che aiuta con la mano destra senza che la sinistra lo sappia come ci ha insegnato nostro Signore, con un sogno meraviglioso nel cassetto per evitare la “rottamazione” degli artigiani per utilizzare la loro esperienza a favore delle nuove generazioni non può non incontrarsi con l’Università Anglo Cattolica San Paolo Apostolo in una perfetta comunione di intenti.

Quando il Presidente della Fondazione e il Rettore dell’Università si sono seduti allo stesso tavolo la sinergia è stata immediata fluendo naturalmente in una perfetta identità di vedute, obiettivi e metodi per conseguirli.

Fondazione e Università si occupano di sostegno sociale attivo ed efficace. La diffusione della cultura delle arti e dei mestieri rappresentano una diffusione della cultura subito utile.

Per questo Fondazione e Università intendono impegnarsi in eventi formativi integrati in un progetto specifico che coinvolge passato e futuro denominato “Arti & Mestieri antichi, tradizionali e innovativi”.

L’ipotesi di lavoro è di creare corsi integrati in uno speciale piano formativo per recuperare e tramandare occupazioni antiche e tradizionali riviste ed elaborate attraverso le nuove tecnologie oggi disponibili.

Una significativa operazione per ottenere risultati eccellenti con la giusta combinazione di elementi tradizionali ed innovativi.

Questi eventi e corsi vedranno la partecipazione attiva di docenti speciali come: artigiani, professionisti, consulenti ed esperti nei settori specifici che offrono esperienze culturali, formative a tutto campo immergendo i partecipanti nelle esperienze professionali reali.

Questa pluralità di docenti consente di recuperare esperienze pluridecennali che altrimenti andrebbero inesorabilmente perdute nell’oblio di un ritiro dalle attività spesso troppo anticipato perché le fantastiche evoluzione attuali, allungando le aspettative di vita hanno creato una nuova fascia di persone formalmente anziane ma ancora validissime pur se con molti anni di esperienza alle spalle.

Questa enorme esperienza specifica è un patrimonio importante e non può non essere considerata. Il piano “Arti & Mestieri antichi, tradizionali e innovativi” offre una classe di docenti completamente nuova pronti a divenire parte di un complesso piano sociale di recupero e valorizzazione.

Questo speciale, complesso e articolato piano di formazione culturale congiunto potrà raggiunge molti obiettivi:

  • permette attraverso percorsi preliminari di scoprire qualità latenti;
  • indirizza correttamente chi si affaccia nel mondo del lavoro;
  • consente a giovani di acquisire velocemente abilità professionali;
  • sviluppa ed esalta le capacità individuali;
  • recupera esperienze professionali importanti;
  • offre ad artigiani e professionisti non più giovani un nuovo scopo;
  • offre sostegno per un nuovo “inizio” in settori diversi;
  • rende possibile avviare microimprese e attività innovative;
  • affianca tecnologia e marketing avanzato a sistemi tradizionali;
  • offre nuove opportunità di lavoro a docenti e studenti.

Nella realtà delle scuole di arte e mestieri, che rappresentano da sempre un grande patrimonio culturale, l’Università e la Fondazione inseriscono elementi innovativi e di grande importanza in virtù delle proprie qualità. Il progetto introduce. senza snaturare le arti e i mestieri, le innovazioni e i sistemi tecnologici di ultima generazione, il marketing avanzato, l’insegnamento digitale e a distanza.

Elementi caratteristici del progetto sono:

  • i percorsi formativi personalizzati;
  • i colloqui e i test preliminari;
  • il sistema dei piani di studio di usuale derivazione universitaria;
  • i laboratori tradizionali e virtuali;
  • la visione ampia e non settoriale;
  • la formazione specifica;
  • le nozioni pratiche che affiancano le necessarie basi teoriche;
  • il marketing per pubblicizzare e valorizzare il proprio lavoro;
  • i fondamenti di economia, giurisprudenza, sicurezza, gestione delle emergenze, igiene, protezione e ogni altra nozione utile;
  • la grande professionalità ed esperienza dei docenti;
  • i supporti didattici avanzati;
  • la cultura ecologica e del rispetto ambientale;
  • una visione strategica Europea e internazionale;
  • l’introduzione delle tecniche di supporto del villaggio globale;
  • la presentazione delle più recenti tecnologie di settore;
  • il canale studenti e docenti che rimane aperto anche al termine dei percorsi formativi.

Percorsi didattici per tutti e aperti a tutti, indipendentemente dal livello di esperienza e scolarizzazione per nuovi artigiani e mini imprenditori in ogni settore. Eventi che aprono la via a nuove iniziative lavorative.

Dalla agricoltura ecologica senza irrigazione artificiale, alla valorizzazione edilizia  del recupero funzionale a basso costo, alle attività radicalmente nuove, alle mono imprese in una visione globale che suggerisce come utilizzare ogni strumento nel migliore dei modi dal tradizionale martello alla grafica digitale avanzata.

Una offerta didattica vasta e di valore insolitamente elevato, ma soprattutto di concreto ed immediato valore e socialmente utile e impegno economico limitato, perché realizzare un sostegno socialmente efficace significa contenere al minimo tutti i costi.

UniSanpaolo e Fondazione intendono trovare congiuntamente fondi per mantenere i costi per gli iscritti a livelli minimi ma senza alcuna rinuncia qualitativa attraverso l’abbattimento di quelli generali. Il contenimento dei costi avviene attraverso l’essenza di Ente Morale dell’Ateneo e della Fondazione per ottenere da Enti pubblici e privati la concessione in uso gratuito di spazi didattici, l’uso intensivo della didattica a distanza e personale e docenti volontari che offrono la loro preziosa opera per contribuire a questo progetto innovativo di grande valore sociale.

Un progetto didattico che offre vantaggi per tutti diffondendo cultura utile in grado di creare lavoro. Un progetto di contenuti elevati e qualità universitaria in percorsi formativi innovativi e di immediata utilità nel difficilissimo momento economico attuale. La scuola è un elemento sociale fondamentale per trasmettere conoscenze, cultura e preparare le generazioni ai compiti futuri. Ma nella scuola tradizionale coesistono elementi antitetici: il passato che induce alla conservazione e l’evoluzione e il progresso che richiedono cambiamenti.

Ogni scuola svolge bene entrambi i compiti armonizzando gli antitetici impulsi se l’evoluzione è lenta, ma segue con grandi difficoltà le trasformazioni sociali rapide, come quelle attuali determinate dagli sconvolgimenti economici e dalla rapida evoluzione tecnologica.

Passare dalla pietra al ferro ha richiesto un intera età, ma la svolta epocale internet si è imposta in un lustro e in un solo anno le connessioni dati telefoniche commerciali sono passate da poche centinaia a milioni di bit/sec. La velocità attuale è enorme e l’Università e la Fondazione insieme possono fornire risposte efficaci, scelte rapide e una evoluzione semplificata dai sistemi semplici a quelli complessi.

Un piano formativo che offre esclusivamente vantaggi e rilevanti ritorni sociali per tutti intrapreso da UniSanPaolo e la Fondazione O.N.L.U.S. Life development Foundation & Organization – Gioventà dell’ONU che hanno siglato un accordo di sinergia totale integrandosi di fatto totalmente. Per suggellare questa integrazione totale il Presidente della Fondazione Prof. Enrico De Santis è Senatore UniSanPaolo e Direttore della testata ufficiale dell’Ateneo mentre il Rettore Apostolico mons. Mauro  Contili è Padre Spirituale ed Ambasciatore della Fondazione.

Il Rettore ha stabilito di invitare tutti i sostenitori UniSanPaolo a devolvere il 5 x 1000 a favore dei progetti comuni indicando il codice fiscale della Fondazione O.N.L.U.S. Life development Foundation & Organization – Gioventà dell’ONU:

97442860587

Una dimostrazione efficacissima del grado di integrazione totale raggiunto dalla Fondazione e dall’Ateneo.

Ma il cammino congiunto della Fondazione ONLUS Life development Foundation & Organization – Gioventà dell’ONU e dell’UniSanPaolo è appena iniziato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.