Le nuove auto europee

Nei prossimi anni le automobili saranno molto diverse in Europa.

La Commissione Europea ha infatti raggiunto alcuni accordi quadro con gli Stati membri molto interessanti per gli utenti, l’ambiente e la sicurezza.

Europa anno 2020

Inizierà una riduzione drastica deO2 che dovrà portare entro 5 anni all’abbattimento del 15% delle emissioni nocive.

Europa anno 2022

Entro questa data tutti i veicoli dovranno essere dotati di etilometro che non consentirà di avviare il motore se il tasso alcoolemico di chi guida è superiore ai limiti previsti. .

Ulteriori dispositivi obbligatori saranno:

  • quelli che consentono di mantenere il veicolo entro la corsia di marcia attraverso telecamere e sensori che “leggono” la segnaletica orizzontale
  • la frenata d’emergenza avanzata basata su un radar a onde micrometriche in grado di rilevare pedoni, ciclisti e ostacoli
  • un sistema di registratore di dati che consentirà di verificare le cause degli incidenti simile alla scatola nera degli aerei
  • un sistema di monitoraggio del livello di attenzione del guidatore per prevenire colpi di sonno e distrazioni
  • sensori e videocamere che entrano in funzione insieme alla retromarcia e nelle manovre di parcheggio per evitare danni accidentali a persone e cose
  • il sistema di limitazione automatica della velocità basato sulla mappatura del territorio che con il navigatore GPS e la rilevazione automatica della segnaletica orizzontale e verticale limita automaticamente la velocità del veicolo a quella consentita sulla strada 50 Km/h nei centri abitati, 90 Km/h fuori dall’aree abitate, ecc.

Europa anno 2025

Inizierà un nuovo lustro che vedrà l’abbattimento obbligatorio di un ulteriore 22,5% delle emissioni nocive di CO2.

L’Università plaude all’operato della Commissione Europea per questi provvedimenti che UniSanPaolo sollecita da tempo. Si tratta infatti di dispositivi da tempo forniti come optional ma in realtà di costo infinitesimale soprattutto rispetto ai benefici che offrono.

Limitare la velocità del veicolo o rendere impossibile guidare a chi non è in grado di farlo significa risparmiare incidenti e innumerevoli vite umane.

A volte dispositivi come il navigatore, molto importante perché fa risparmiare carburante ed evita distrazioni, vengono forniti come optional a migliaia di € dalle case automobilistiche eppure fondamentalmente si tratta di un tablet android con GPS che online può essere acquistato a pochi €. Questo ingiustificato ricarico su sistemi importanti per la sicurezza finirà nel 2022 grazie alla Commissione Europea e alla sua lungimiranza.

Evidentemente i singoli governi sono meno potenti e non sanno imporsi sul potere delle case automobilistiche mentre l’Europa si: evviva l’Europa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.