Kinesiologia, parole e solidi platonici

Kinesiologia, parole e solidi platonici

Nel precedente articolo è stata esposta una carrellata generale sui principi della Kinesiologia, con questo successivo articolo si vuole porre l’accento su un altro aspetto misurabile kinesiologicamente “pensiero ed emozioni”.

E’ sempre più inflazionata la frase “le parole hanno un peso”, bene le domande esplorative in merito da porre sono, su cosa?

Hanno un peso sulla psiche? Sulla mente? Sulle emozioni?

Per universalizzare il senso di questa frase si può affermare sul corpo dell’uomo nella sua totalità.

Gli stimoli neuronali plasmano il corpo, il quale rimanda segnali al cervello modificandone le connessioni. Tale processo può aver inizio sia dalla mente che dal soma. (cfr Trucco/Prof Vezio Ruggeri Pisicofisiologia Clinica Integrata)

Come si può accertare però dove si annidano le modificazioni corporee ad uno stimolo in modo mirato e soggettivo?

La kinesiologia offre la possibilità di misurare come un pensiero una frase un giudizio che ci viene rivolto, entra in vibrazione energetica cellulare con il corpo.

I solidi platonici sono la rappresentazione energetica dei cinque elementi o orbite funzionali della Medicina Classica Cinese.

Ad ogni loggia energetica od orbita funzionale, appartengono dei meridiani.

  • Loggia od orbita energetica Fuoco composta da:

  • Fuoco Imperiale Meridiano Principale (MP) del Cuore e Piccolo Intestino

  • Fuoco Ministeriale MP del Pericardio e triplice Riscaldatore

  • Loggia od orbita energetica Aria/Legno composta da: MP del Fegato e Vescica Biliare

  • Loggia od orbita energetica Acqua composta da: MP Rene e Vescia Urinaria

  • Loggia od ordita energetica Terra composta da: MP Milza e Stomaco

  • Loggia od orbita energetica Metallo composta da: MP Polmone e Grosso Intestino

Ogni loggia energetica racchiude corrispondenze biologiche ed animiche.

Per esempio la loggia o orbita energetica Terra, è in relazione alla tarda estate, al colore giallo ocra, alla preoccupazione alla rimurginazione continua del pensiero, per questo alcuni punti del MP della milza, vengono utilizzati per esempio per le ossessioni, alla funzione sensoriale del gusto, al tessuto connettivo.

La sua azione è collegata alla distribuzione ed allo sviluppo, ritma tutti i movimenti di strutturazione e destrutturazione del corpo umano e del cosmo.

A livello psichico governa l’analisi e il ragionamento deduttivo, a livello fisico partecipa alla macerazione degli alimenti ed alla loro distribuzione (cfr. Riza Psicosomatica).

Testando l’elemento attraverso l’utilizzo del solido platonico, possiamo misurare la debolezza energetica nella quale ci si trova e/o verificare dove quella frase, quel pensiero, quel giudizio, offre il fianco al depotenziamento energetico.

Il test va eseguito misurando la forza muscolare del soggetto senza utilizzare alcun distretto muscolare specifico, per verificarne la resistenza.

Successivamente posizionare di volta in volta, il solido platonico da considerare, sul palmo dell’interlocutore e ripetere il test.

Dove si verifica un depotenziamento attraverso la loggia energetica corrispondente al solido preso in considerazione con il test, questa è in deficit o va in risonanza negativa con le “parole“ ricevute.

E’ una metodica di semplice utilizzo ed immediata risposta per la conoscenza della situazione energetica che viene attaccata dal “peso delle parole”.

Prof.ssa Carla Foglietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.